Giuliodevita.it non è più disponibile qui. Prova invece giuliodevita.com.

Il fumetto d'autore in Italia

La storia del fumetto d'autore in Italia è costellata di successi editoriali ad opera di disegnatori e sceneggiatori di assoluto talento, che hanno saputo trasformare una forma di comunicazione inizialmente rivolta ai ragazzi in opere di indiscusso valore artistico. La narrazione grafica è arricchita da tecniche illustrative avanzate, con profondità di contenuti e intrecci narrativi gestiti da una sapiente sceneggiatura.

Italian Comics

Creato nel 1967 dalla penna di Hugo Pratt, Corto Maltese è forse la prima graphic novel che è stata fregiata del titolo di fumetto d'autore, con le sue scrupolose ricostruzioni storiche, i suoi personaggi attentamente delineati, la varietà in cui l'avventura prende forma.
Diabolik, l'anti eroe per eccellenza, creato nel 1962 da Angela Giussani, fu il primo esempio di fumetto noir.

La Sergio Bonelli Editore

Responsabile della crescita e dell'affermazione del fumetto italiano, non solo su suolo nazionale ma anche all'estero, è la casa editrice Sergio Bonelli. I titoli pubblicati per questo editore sono infatti entrati nella cultura di massa e hanno venduto, e continuano a vendere, centinaia di migliaia di copie.

Tra i personaggi più noti e i loro creatori, ricordiamo Tex, l'eroe del far west ideato da Luigi Bonelli. Intelligente e arguto, è un personaggio coinvolto in vicende ricche di azione, ma che sa anche essere profondo e riflessivo.

A partire dalla fine degli anni '80, Dylan Dog, l'indagatore dell'incubo uscito dalla fantasia creativa di Tiziano Sclavi, ebbe un successo clamoroso. Dylan Dog si muove in scenari horror, in un mondo contemporaneo popolato da mostri reali o che sorgono dalle profondità della psiche, dove si ritrova spesso unico baluardo contro il caos. Ecco qui il video di presentazione della sua ultima avventura.